O si fa l’Italia o si muore


Per spingermi a tornare da queste parti ed uscire dall’auto-imposto silenzio ci voleva un movimento tellurico di proporzioni epiche. Se avete seguito le ultime evoluzioni della politica italiana, non potete negare che la notizia è di quelle davvero storiche. Silvio Berlusconi molla. Il tappo (no pun intended) che bloccava la crescita e l’evoluzione della destra italiana, impedendo con la sua mefitica presenza la nascita di un movimento di massa non populista, non statalista e sinceramente dedicato alla riconsegna all’individuo delle immense fette di potere economico e sociale espropriate dall’ignobile macchina da guerra collettivista che ha occupato la politica negli ultimi 90 anni, beh, questo tappo non c’è più. Continua a leggere


apolides:

Mai successo finora di ripostare qualcosa scritto da qualcun altro. Stavolta però non ne posso fare a meno. Stefano Magni ha davvero scritto un capolavoro. Bello avere amici altolocati, vero?
Enjoy and comment, if you can. A presto anche qualche intervento del sottoscritto, appena l’Apolide si riprende dalla costante mancanza di sonno (^_^)

Originally posted on oggettivista:

La crisi economica è sotto gli occhi di tutti. Chiunque, anche chi scrive, ne è stato colpito e potrebbe subire effetti ancora peggiori nel prossimo futuro.

Al fianco della crisi economica, però, un’altra crisi avanza, invisibile e incompresa: quella culturale. Ad essere colpiti, in questo caso, non sono i nostri posti di lavoro, o i nostri conti in banca, ma il diritto di proprietà, la libertà individuale, la privacy, la stessa vita. Tutti i cardini di una società aperta, sono già fortemente erosi. Peggio ancora: è a furor di popolo che si invoca la loro parziale o totale soppressione.

Esagero? Neanche per idea. Proviamo a vedere che cosa succede in Italia. La “lotta all’evasione” ha distrutto un bel pezzo del nostro stato di diritto e nessuno se ne lamenta. Se prelevi più di una somma stabilita arbitrariamente per legge dal tuo conto in banca devi motivare che cosa andrai a…

View original 2.054 altre parole

I numeri del patatrac itagliota

Tag

, , ,


Tutti a dire che la situazione è pazzesca, che non se ne esce, a strapparsi i capelli. A casa mia, quando le cose sono complicate ci si siede a tavolino e si mette le cifre nero su bianco. Tutti si guardano bene da farlo. Fino ad oggi, almeno, quando a fare i conti ci si è messo mezzo Tea Party Italia. Numeri dopo il salto e non sono per niente simpatici. Continua a leggere

Fine della corsa, Silvio

Tag

, , , , ,


Immagine trovata su blog.panorama.itNon c’è cosa più difficile al mondo che ammettere di aver preso una cantonata epocale senza ridursi all’auto da fe che i sinistri pretendono per riammetterti nel consesso delle personcine perbene. Prima o poi anche il liberal-conservatore più tollerante e pacifico finisce col perdere la pazienza. Continua a leggere

La rivoluzione prossima ventura

Tag

, , , , , , ,


Immagine trovata su vittorioferla.blogspot.comReady or not, ecco il patatrac. L’Itaglia dei privilegiati, dei furbi, dei figli di, sta marciando allegramente verso il baratro, proprio nel momento peggiore possibile, vicino alla pausa estiva che di solito ferma qualsiasi forma d’attività. Eppure, da che mondo è mondo, le rivoluzioni avvengono d’estate… Continua a leggere

Liberalismo, utopia necessaria

Tag

, , , , ,


Immagine trovata su forum.politicainrete.netOgni qual volta si prova a proporre qualsiasi riforma in senso liberale, giù piovono commenti tipo “troppo estremo” o “il popolo italiano è comunista dentro”. E se il liberalismo in Italia non fosse un’utopia? Parliamone. Sul serio. Prima che sia troppo tardi. Continua a leggere

Bentornati nel pantano

Tag

, , , , ,


Foto trovata su lalentaagoniadeerato.blogspot.comUno dei riti degli esiliati-emigrati è il ritorno a “casa”, luogo quasi mitico. Anche l’Apolide si è deciso a sottoporsi a questo supplizio. I risultati farebbero felice qualsiasi dottore. A parte questo, c’è spazio anche per qualche riflessione non particolarmente allegra, as usual. Continua a leggere

Finché la barca va…

Tag

, , , , , , , ,


Immagine trovata su titanicuniverse.comMentre in Itaglia si balla, si ride, si parla del più e del meno, le nubi nerissime addensate all’orizzonte stanno già scaricando i primi lampi d’avvertimento. Eppure da noi nessuno sembra in grado di guardare più in là del suo naso. E pensare che l’iceberg è pure bello grosso. Continua a leggere

A year in the life

Tag

, , , , , , , ,


Immagine trovata su forums.moneysavingexperts.com
Magari non ve ne sarete accorti, ma questo piccolo refugium liberalorum è online da più di un anno. Mi sembra quindi giusto fare un piccolo punto della situazione. Ringraziamenti e tante altre cosette melodrammatiche dopo il salto. Una volta tanto, si può anche fare (^_^) Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 31 follower